Scenografia

 

Il lavoro dello scenografo comincia molto prima di leggere il testo e iniziare a ideare le scene: comincia sui banchi del Liceo artistico. E' infatti indispensabile possedere una base culturale quale la storia dell'arte, la storia del teatro, fino ad arrivare alle più elementari nozioni tecnico-pratiche. 

La preparazione e il tipo di formazione acquisite prevedono di proseguire lo studio prioritariamente:

- nell'Alta Formazione Artistica e Musicale (AFAM) come le Accademie di Belle Arti (con numerosi corsi di laurea suddivisi nei dipartimenti: Arti visive, Arti applicate, Comunicazione Multimediale, Didattica e Restauro) o gli Istituti per le Industrie Artistiche (ISIA) rivolti ai settori del Design del prodotto, della Comunicazione e della Moda.;

- nei corsi di Discipline Artistiche istituiti presso le Facoltà Umanistiche, Lettere o Scienze della Formazione, come quelli del comparto DAMS (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo), quelli di Conservazione dei Beni Culturali, di Archeologia, di Storia dell'Arte, del Turismo e dell'Editoria.

- nei corsi della Facoltà di Architettura o a qualsiasi tipo di corso universitario.

I diplomati possono accedere inoltre Scuole relative al Cinema, all'Animazione e al Fumetto.

L'indirizzo può consentire una possibilità di impiego nei settori dove è necessaria la presenza di competenze grafiche e creative.

 

Uno scenografo deve essere in grado di leggere e comprendere a fondo un testo scritto e saperne ottenere una visione quanto più chiara e precisa possibile. Che sia un lavoro teatrale, una sceneggiatura televisiva o una cinematografica.

Dopo averne discusso con il regista, immaginerà l'ambientazione del teatro risolvendo tutti i problemi di collocazione spaziale, creando uno o più ambienti che permettano i vari movmenti degli attori.

Il decor della scena -la parte strettamente visiva- dovrà trasmettere al pubblico le intenzioni del regista esplicitando anche il periodo storico in cui il testo è ambientato.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, conosceranno ed avranno dimestichezza con:

- gli elementi costitutivi dell'allestimento scenico dello spettacolo, del teatro e del cinema;

- le radici storiche e le linee di sviluppo nei vari ambiti della progettazione e della realizzazione scenografica;

- le procedure di approccio nel rapporto spazio scenico-testo-regia, nelle diverse funzioni relative a beni, servizi e produzione;